Siamo sempre a Parigi, sempre nello stesso settembre un pò umido del 2015.

Quando scattai questa foto mi lasciai stravolgere da tutto quel rincorrersi di luci, macchine e incroci.
Ricordo che era una serata frettolosa, i miei genitori erano accartocciati in qualche mappa della metro per trovare il modo di ritornare ai nostri letti caldi d’albergo e io, come sempre, avevo la testa tra le nuvole. La mia vita in quel settembre umidiccio era piena di cartelli bianchi che mi indicavano destinazioni sconosciute, piena delle luci e del traffico che avevo sempre sognato da bambina quando ero circoscritta nel mio paesino claustrofobico che mi aveva trasmesso la sola voglia di volare via e trovare la mia personale direzione, altrove.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...