Parigi, settembre 2015

In amore è difficile capire quando il semaforo è verde, spesso si ha la sensazione che il semaforo sia arancione come un insistente senso di precarietà: Potresti passare ma non sai se il semaforo diventerà rosso.
Quando si entra in contatto con qualcuno che fino a poco tempo prima era stato uno dei tanti, un estraneo, qualcuno che inaspettatamente apre tutte le porte, è difficile accettare il rischio. Spesso si ha paura di attraversare, si ha paura di guardare il semaforo e si preferisce rimanere in uno stato piatto di attesa ed equilibrio. Pensare che basterebbe solo uno sguardo al semaforo, solo un guizzo di incoscienza e quella luce verde assorbirebbe tutti i rumori e l’asfissiante frettolosità della vita…Come due innamorati nella naturale e tenera propensione di lui che si alza sulle punte quasi a frantumare uno stereotipo e, d’improvviso, anche l’imponenza dell’Arco di Trionfo perse il suo potere attrattivo, mentre me lo lasciavo alle spalle rimasi colpita dalla bolla di mondo che si erano ritagliati quei due sposini, d’un tratto, inaspettatamente c’era solo una macchia di colore dal sapore asiatico intenta a respingere il caos circostante sotto un semaforo verde

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...