Basta un pò di magnesia e la ginnasta va su

Tutti hanno degli eroi, spesso gli eroi dei grandi, però, sono privi di mantellino e poteri che esulano dalle capacità umane.

Credo che per questo motivo esistano gli sport, ogni tifoso sa quanto è bello la domenica svestirsi delle vesti di studenti, avvocati, dottori ecc. e lasciarsi andare rincorrendo con gli occhi un pallone. Tutto questo ci fa sentire vivi, ci rende liberi da schemi della quotidianità e quei piccoli grandi eroi che in quel momento fomentano il nostro entusiasmo diventano come Superman, Batman e Spiderman anche solo per aver centrato con quel pallone una rete.

Oggi voglio parlarvi dei miei di eroi, eroi che purtroppo vengono lasciati al margine delle scene, i loro super poteri sono apprezzati da un numero marginale di persone che però, come me sono sempre pronte a sostenere i loro paladini. Beh, in questo caso non ci sono pantaloncini, palloni o reti ma una manciata di ragazze dai 16 ai 20 anni circa, dalla statura non elevata ma dotate di una struttura muscolare che un calciatore può solo sognare, la loro arma principale è la polvere di magnesio, datele un pò di quella polverina e sono in grado di volare più in alto di qualsiasi super eroe dei fumetti.

Le mie eroine sono loro: Le ginnaste (ginnastica artistica), quando ci sono delle gare metto via qualsiasi impegno, accendo il PC (eh si il 97% delle gare può essere seguito solo in streaming) e mi lascio ammaliare dalle loro gesta.

I miei attrezzi preferiti sono sicuramente il corpo libero e la trave, penso che siano i due attrezzi dove le ginnaste esprimano al meglio la loro personalità. Sono un’accanita tifosa della Brixia Brescia e a livello internazionale le mie paladine sono Erika Fasana, Vanessa Ferrari, Aliya Mustafina, Vika Komova, Larisa Iordache, non posso non menzionare Simone Biles, Giulia Staingruber, Elisa Meneghini, Ksenia Afanasyeva e moltissime altre ginnaste. Forse vi chiederete come mai nella mia lista non ci siano solo ginnaste di nazionalità italiana, la risposta è semplice: La ginnastica artistica non è il calcio!

Io sono anche una tifosa di calcio quindi la mia non è una critica al calcio semplicemente un evidenziare le differenze tra i due sport: Nella ginnastica è fondamentale la sportività, sia nei confronti dei giudici sia tra ginnaste e tra tifosi. Abbiamo una piccola comunità internazionale nota come Gymternet, ci si scambiano pareri, preferenze, commenti e si fa molta amicizia, non c’è avversione, non si spera che una ginnasta cada perchè seppur è chiaro in questo sport come il decimo in meno di una giovi all’altra, siamo tutti consci degli enormi sacrifici che ognuna di quelle ginnaste fa per essere dov’è.

la ginnastica è uno sport meraviglioso e starei qui a scrivere e scrivere, soprattutto perchè sono molto emozionata, sabato vedrò la mia prima gara live al Palalottomatica di Roma e non sto più nella pelle.

Avvicinatevi a questo sport, avvicinatevi a queste odierne eroine e anche se all’inizio mi rendo conto che sia uno sport difficile da comprendere e che richiede molto studio, sono sicura che vi appassionerete come me. tumblr_mu1u1f575p1rvmk3lo1_400.gif

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...